Dimagrire velocemente: Tutta la verità!

Tante riviste e tanti siti web pubblicizzano dei metodi di dimagrimento che promettono di perdere fino a 20 chili in un mese. Ma queste proposte sono davvero affidabili? Assolutamente no, questa è la triste risposta che purtroppo dobbiamo dare. Per dimagrire ci vuole tempo, tanto tempo. Non esiste nessun modo per perdere peso in poco tempo, neanche se si utilizzano integratori per dimagrire o sottoponendosi a diete rigidissime.

Il processo della trasformazione corporea è abbastanza lungo, soprattutto nei soggetti che hanno molti chili in più rispetto al peso forma. Eppure qualcuno afferma di esser riuscito a perdere fino a 5 kg in una settimana…come è possibile?

Per spiegarlo dobbiamo partire dall’inizio e spiegare la differenza tra perdere peso e dimagrire. Il nostro corpo è formato da due “compartimenti”: massa grassa e massa magra. Con il primo termine ci si riferisce a tutto il grasso accumulato nel corpo, sia quello indispensabile per la vita stessa e sia quello in eccesso. Tutto quello che non è grasso costituisce la massa magra: ossa, acqua, organi, tessuti e muscoli. Nei muscoli viene immagazzinato il glicogeno, un polimero del glucosio che in buona sostanza è il carburante preferenziale dell’organismo. A sua volta, il glicogeno trattiene acqua. Per cui, più glicogeno è immagazzinato nei muscoli e più saremo pesanti.

Nel momento in cui ci mettiamo a dieta, il corpo umano consumerà il glicogeno come sempre, ma essendoci meno rifornimenti, le scorte diventeranno sempre più esigue. Si perderanno anche dei grassi, il cui consumo sarà incentivato per sopperire alla restrizione calorica, ma biologicamente non è possibile perdere più di 400 grammi di grasso alla settimana. Quando qualcuno vi dirà che ha perso 5 kg in una settimana, sappiate che la quasi totalità di questo peso è costituito da glicogeno e acqua.

Questo significa perdere peso, il dimagrimento invece riguarda solo la riduzione del grasso in eccesso. Come abbiamo detto, la perdita di adipe sarà molto lenta: ad alcuni sono bastati 6 mesi, ad altri più di un anno. In ogni modo è importante conoscere il funzionamento del nostro corpo e sapere che la strada sarà lunga.

È assolutamente inutile sottoporsi a diete lampo per rientrare velocemente nel proprio vestito preferito o superare la prova costume in vista dell’estate. Prendetevi tutto il tempo che serve e fate le cose con calma. Si dovrà seguire una dieta molto lunga, e se la rendiamo troppo drastica ci stuferemo dopo poche settimane, e riprendendo tutti i kg persi con gli interessi.

Alimentazione bilanciata, moderatamente ipocalorica, con dei giorni di ricarica dove mangiare in libertà. Questo ovviamente non significa ingozzarsi fino a scoppiare, ma mangiare il proprio piatto preferito, senza dover contare calorie e grammature. Ci serve a livello psicologico e anche per non far abituare l’organismo al nuovo bilancio calorico.

Eh si, questo è un altro problema…l’organismo tende a mantenere l’omeostasi…glicemia, temperatura interna, pressione, tutto viene regolato per tornare alla situazione iniziale. E la percentuale di grasso è un altro valore che il corpo tende a mantenere invariato. Ecco perché dobbiamo creare un inganno continuo, variando le quantità, le calorie e le ripartizioni dei nutrienti, creando dei micro-adattamenti fino al raggiungimento del peso forma.